Altro
la protesta

Esternalizzazione dei nidi: educatori ed educatrici sospendono gli straordinari e scioperano il 16 giugno

La maggioranza riunitesi al Consiglio del 31 maggio pare abbia votato per la gestione privata dei nidi.

Esternalizzazione dei nidi: educatori ed educatrici sospendono gli straordinari e scioperano il 16 giugno
Altro Modena, 10 Giugno 2022 ore 12:48

Non si fermano lavoratori e lavoratrici degli asili nido del modenese che, dopo il Consiglio dell’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord del 31 maggio, hanno deciso di sospendere gli straordinari e organizzato uno sciopero per il 16 giugno. Durante il Consiglio la maggioranza ha votato a favore della gestione privata delle strutture dei nidi d’infanzia dei comuni di Concordia "Arcobaleno", Mirandola "Paese dei Balocchi", San Felice "Hakuna Matata", San Prospero "Le Farfalle".

Esternalizzazione dei nidi: la maggioranza vota a favore della gestione privata

"La richiesta del mantenimento della gestione pubblica di tutti i nidi d’infanzia, al fine di potenziare l’offerta formativa e di salvaguardare il patrimonio educativo costruito, non è stata presa in considerazione, anche attraverso il consolidamento dei lavoratori a contratto a tempo determinato che da anni lavorano nelle strutture d’infanzia. Abbiamo anche ribadito che il conferimento in Asp (che come soggetto pubblico non è sottoposta agli stessi vincoli dei comuni in tema di assunzioni del personale), permetterebbe di proseguire nella gestione pubblica non solo dei nidi di San Felice e Concordia, bensì quelli di tutti e 4, compresi quelli di San Prospero e Mirandola." Queste le parole di Veronica Marchesini, FP Cgil Area Nord, che accusa una scelta da lei definita "dichiaratamente politica".

Una scelta politica

"A tal proposito, fa riflettere che mentre viene sancito legalmente il recesso del Comune di Mirandola da Ucman e il rientro dei servizi in Comune, si esternalizzi però il nido d’infanzia del Comune stesso. Si tratta ancora una volta di una scelta dichiaratamente politica, che lascia nell’incertezza lavoratori e cittadini sul futuro di contratti di lavoro e servizi alle famiglie così importanti”.

La sospensione degli straordinari e lo sciopero

Per queste ragioni, lavoratori e lavoratrici hanno organizzato una manifestazione che si terrà il 16 giugno davanti al comune di Medolla e metteranno in atto la sospensione degli straordinari da oggi, 10 giugno 2022, fino al 24 giugno 2022.

Inoltre, supportati dalla Fp Cgil, stanno prendendo delle misure legali per tutelare la propria posizione lavorativa, basata su contratti precari, richiedendo risarcimenti di migliaia di euro all'Ucman.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter