Attualità
Soddisfazione

Compagnia modenese conquista Procida Capitale della Cultura 2022 (malgrado le polemiche)

Gli attori del "Teatro dei Venti" hanno incantato il pubblico...

Compagnia modenese conquista Procida Capitale della Cultura 2022 (malgrado le polemiche)
Attualità Modena, 12 Aprile 2022 ore 12:27

Un appuntamento importante, un palcoscenico unico, per un evento che ha goduto dei riflettori di tutta la stampa nazionale. Grande successo per la compagnia modenese "Teatro dei Venti", protagonista assoluta alla cerimonia inaugurale di Procida Capitale della Cultura 2022. Lo show è andato in scena di fronte alle più alte cariche istituzionali e gli attori non hanno deluso le aspettative, incantando i presenti. E nonostante le polemiche che si sono innescate subito dopo lo spettacolo, scaturite per la scelta della compagnia modenese al posto di una locale, i "nostri" si sono portati a casa un grande successo. Foto di copertina di Giancarlo De Luca

Compagnia modenese conquista Procida Capitale della Cultura 2022

Per Procida è stato un appuntamento importantissimo. La città campana, infatti, sabato ha goduto dei riflettori di tutta la stampa nazionale per la grande cerimonia inaugurale dell'anno della Capitale della Cultura 2022. Una festa che si è ispirata alla suggestione dei Miti del Mare, partita dalla terraferma e approdata poi sull'isola dopo un passaggio attraverso il golfo di Napoli. Sull'isola, poi, tutta la comunità si è potuta gustare grandi performance teatrali.

Un grande appuntamento, quello di sabato, che ha visto, però anche un altro protagonista, questa volta tutto "made in Modena". Si tratta della compagnia Teatro dei Venti che ha guidato la cerimonia fino al discorso delle autorità. tutto è partito alle 14 con l'esibizione del pianoforte sospeso, che ha accompagnato l'ingresso degli ospiti sul traghetto che li ha condotti da Napoli all'isola di Procida. Poi, alle 16.30, la grande rappresentazione teatrale en plain air, "Moby Dick", e alle 18 la parata per le vie dell'isola. Dopo, poco prima delle 19, il momento istituzionale.

Lo spettacolo e le polemiche sui "bottari"

Grande successo, si diceva, per Procida e per Modena. Al netto, tuttavia, di qualche polemica sulla scelta della compagnia modenese al posto di un gruppo un po' più local, i Bottari di Portico. C'è stato, infatti qualche malumore dettato da un po' di campanilismo, che però non ha oscurato la bellezza di una bella festa che celebra la cultura. Sulla vicenda è stato lo stesso Teatro dei Venti, su Facebook, a voler mettere in chiaro la propria posizione per disinnescare la "bomba" mediatica.

"Probabilmente c’è stato un fraintendimento, perché non esiste nessun gruppo di Bottari a Modena. Esiste invece una compagnia teatrale che ha creato uno spettacolo che include una scena di circa 120 secondi, dove gli attori che interpretano dei marinai percuotono delle botti di legno.

Ci sono tanti altri momenti in cui utilizziamo tecniche e linguaggi artistici diversi. Utilizziamo l’acrobatica, ma non per questo ci aspettiamo che il Cirque du Soleil ci contatti per protestare, perché facciamo le capriole o i salti mortali. Utilizziamo i trampoli, ma non ci aspettiamo che un’associazione che pratica quest’antichissima arte protesti perché siamo stati chiamati noi e non loro.

Utilizziamo il Kalaripayattu, un’arte marziale indiana, millenaria, eppure non ci aspettiamo la telefonata dei maestri di quest’arte per sentirci dire che non ci dobbiamo permettere di alimentare il nostro lavoro con contaminazioni indiane, oppure che quest’arte può essere praticata solo da cittadini indiani o in una determinata area geografica.

Noi ci occupiamo esclusivamente di teatro, quell’arte che nasce dalla fusione di altre arti, che si alimenta di letteratura, di pittura, di musica e tante altre ancora. Il teatro si alimenta di collegamenti, di immagini. Sulle navi baleniere venivano utilizzate grandi botti per raccogliere il grasso di balena, questa immagine, contenuta in “Moby Dick” di Herman Melville, ci ha spinto a cercare altri riferimenti, più vicini alla nostra cultura.

E se abbiamo attinto all’antica tradizione dei bottari per nutrire e far vivere questa visione, pensiamo di aver fatto bene il nostro lavoro. Non facciamo un torto a nessuno, perché non vogliamo sostituirci a chi di quest’arte è cultore e praticante. Semplicemente facciamo il nostro mestiere. Vi invitiamo a vedere i nostri spettacoli, a continuare a essere attenti e a difendere la cultura popolare, ma al tempo stesso vi invitiamo ad alimentare la curiosità per sapere esattamente cosa vogliamo raccontare".

278279166_4939043216131435_2022399363415728615_n
Foto 1 di 12
278240901_4939007466135010_3459492961361603611_n
Foto 2 di 12
278341549_4939011219467968_3142374951744445508_n
Foto 3 di 12
278348737_4939008166134940_3000763748110630068_n
Foto 4 di 12
278193664_566130861599482_8198756902676061867_n
Foto 5 di 12
278189797_566131268266108_8322860273571860180_n
Foto 6 di 12
278130878_566130291599539_1304509074538907731_n
Foto 7 di 12
278175087_566130388266196_2059097774357875433_n
Foto 8 di 12
277807501_533612208135306_8384948489315998897_n
Foto 9 di 12
278424521_533611588135368_2481627889959572108_n
Foto 10 di 12
277809967_533612238135303_6189215369516271922_n
Foto 11 di 12
277756780_533612254801968_1253632561067519486_n
Foto 12 di 12

Soddisfatto il Governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini:

"Una compagnia teatrale modenese ha aperto la cerimonia inaugurale di Procida Capitale Italiana della Cultura 2022 davanti al Presidente Mattarella!

Si tratta del Teatro dei Venti di Modena, sostenuto in passato dalla Regione Emilia-Romagna, che ha messo in scena lo spettacolo ‘Moby Dick’ tra applausi e grande entusiasmo. Che emozione, bravissimi".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter