Attualità
Pompieri a 6o metri di altezza

Ecco come i Vigili del fuoco salvano i turisti bloccati sulle montagne russe a Mirabilandia

Tre persone bloccate a 60 metri di altezza, i vigili del fuoco che si arrampicano per un’operazione complicata ad alta quota. Cosa è successo ieri pomeriggio?

Ecco come i Vigili del fuoco salvano i turisti bloccati sulle montagne russe a Mirabilandia
Attualità Modena, 27 Maggio 2022 ore 10:35

Ieri pomeriggio il salvataggio dei Vigili del fuoco sulle montagne russe a Mirabilandia. Attenzione: questa È un'esercitazione.

Pompieri a 6o metri di altezza

RAVENNA - Tre persone bloccate a 60 metri di altezza, i vigili del fuoco che si arrampicano per un’operazione complicata ad alta quota a Mirabilandia. Cosa è successo ieri pomeriggio?

Quattro giornate di esercitazione dei Vigili del fuoco

Tranquilli, tutto a posto, si trattava semplicemente di un'esercitazione del nucleo Speleo Alpino Fluviale (Saf)  del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Ravenna che dal  24 al 27 maggio stanno facendo quattro giornate di esercitazione presso la sede del Comando Provinciale in Viale Randi 25.

La simulazione di soccorso a Mirabilandia

Tra queste nella giornata di ieri, giovedì 26 maggio, era prevista una esercitazione del personale SAF (speleo alpino fluviale) del Comando dei Vigili del Fuoco di Ravenna presso il parco divertimenti di Mirabilandia con alcune simulazioni di soccorso in quota sulle attrazioni del parco.

L'intervento a 60 metri di altezza

L'obiettivo della giornata era quello di effettuare un soccorso a a 60 metri di altezza, come se si fosse trattato di un  improvviso guasto di una delle Torri Gemelle. I vigili del fuoco si sono calati sopra la giostra dalla sommità delle torri e hanno imbragato e condotto a terra, anche utilizzando delle corde, tre persone che hanno simulato di essere rimaste bloccate. Tutta la manovra è stata ripresa da un drone del loro equipaggio Sapr (sistemi aeromobili pilotaggio remoto) del comando regionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter