Attualità
la nuova carica

Graziella Pirani è la nuova direttrice provinciale di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza

52 anni, originaria di Castelfranco Emilia, Pirani è in Azienda USL da dieci anni.

Graziella Pirani è la nuova direttrice provinciale di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza
Attualità Modena, 09 Agosto 2022 ore 12:24

MODENA - La nuova responsabile del Servizio provinciale di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (NPIA) dell’Azienda USL di Modena è la dottoressa Graziella Pirani. Il decreto di nomina è stato firmato nei giorni scorsi dalla Direttrice Generale Anna Maria Petrini, al termine della procedura concorsuale avviata a seguito del pensionamento del dottor Paolo Soli.

Chi è Graziella Pirani

52 anni, originaria di Castelfranco Emilia, Pirani è in Azienda USL da dieci anni. Dal 2016 è referente del team aziendale disabilità uditive, referente qualità e accreditamento per il settore NPIA, e membro delle commissioni aziendali per l’accertamento dell’invalidità civile per tutti i minori residenti in provincia di Modena. Dal 2019 era alla guida della Neuropsichiatria del Distretto di Modena.

In ambito formativo, la dottoressa Pirani vanta due master in psicoterapia cognitivo-comportamentale per i disturbi neuropsichiatrici in età evolutiva.

“Innanzitutto ringrazio la Direzione aziendale per la fiducia accordata con questa nomina – sottolinea la dottoressa Pirani –, che mi consentirà di proseguire il lavoro intrapreso in questa azienda negli ultimi dieci anni, sempre con il massimo impegno e la massima dedizione. L’obiettivo del servizio continuerà ad essere quello di garantire ascolto, supporto e presa in cura di bambini, ragazzi e famiglie in difficoltà”.

Il servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Il servizio di NPIA, inserito all’interno del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, opera su tutto il territorio provinciale, allo scopo di promuovere la salute mentale del bambino e dell’adolescente sino al compimento della maggiore età. Si occupa dei disturbi, transitori o permanenti, che si manifestano nel corso dello sviluppo psicomotorio, neuropsicologico, linguistico-comunicativo, cognitivo e affettivo-relazionale, sia per cause biologiche, sia in conseguenza di problematiche psicosociali.
Questi disturbi sono molteplici e complessi, sia nell’espressione clinica, sia per la loro rilevanza negli ambienti di vita del bambino e dell’adolescente, in particolare la famiglia e la scuola. Per affrontare queste problematiche il servizio di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza si avvale di un’équipe multiprofessionale, composta da medico, psicologo, educatore professionale, fisioterapista, logopedista, tecnico della riabilitazione psichiatrica, ortottista e infermiere.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter