Attualità
il progetto

Oltre 5 milioni per l'ampliamento delle Gallerie Estensi

Presentato il progetto che si sviluppa in continuità con l’intervento di riqualificazione dell’ex Ospedale Estense. Finanziamenti da Ministero e Pnrr. Appalto entro l’estate

Oltre 5 milioni per l'ampliamento delle Gallerie Estensi
Attualità Modena, 28 Luglio 2022 ore 11:15

MODENA - In continuità con l’intervento di riqualificazione dell’ex Ospedale Estense di Modena, che diventerà parte integrante dei percorsi del Palazzo dei Musei nell’ambito del Polo culturale che si affaccia su piazza Sant’Agostino, è previsto un nuovo intervento, per oltre 5 milioni di euro, per l’ampliamento delle Gallerie Estensi per un’area di circa 2.700 metri quadri.

Il progetto di ampliamento delle Gallerie Estensi

L’iniziativa, finanziata dal ministero dei Beni culturali per 4 milioni e 130 mila euro e da fondi Pnrr per un milione e 15 mila euro, è stata illustrata in una conferenza stampa mercoledì 27 luglio con la direttrice delle Gallerie Estensi Martina Bagnoli, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il presidente della Fondazione di Modena Paolo Cavicchioli. La Fondazione, infatti, ha sostenuto la progettazione sia degli interventi che riguarderanno gli spazi destinati alle Gallerie Estensi (lavori per i quali la gara d’appalto è prevista entro l’estate) sia quelli relativi a Museo civico, biblioteca Poletti e Archivio per i quali le risorse saranno individuate, in accordo con la Regione, nei Fondi strutturali europei.

“L’ampliamento delle Gallerie Estensi – spiega il sindaco Muzzarelli – rappresenta un ulteriore tassello del lavoro in corso sul complesso del Palazzo dei Musei che vedrà presto anche la realizzazione, con risorse Pnrr, del progetto Open Gate, al piano terra dell’ex Ospedale Estense: uno spazio multimediale che introdurrà i visitatori a tutti gli istituti culturali del Polo e alla storia del Palazzo, che in gran parte è anche la storia della città. Con i nuovi spazi a disposizione, tra cui anche le sale espositive dell’ex Ospedale Estense, sarà possibile sviluppare ulteriormente una programmazione coordinata e integrata, favorendo il dialogo tra gli istituti culturali in una prospettiva di collaborazione che ovviamente coinvolge anche Ago, per il quale stiamo definendo con Università e Fondazione di Modena i contenuti della fondazione di partecipazione”.

Il piano dei lavori

I lavori in programma nell’area delle Gallerie Estensi rappresentano il completamento degli spazi al “grezzo” con opere architettoniche, di restauro e di tipo impiantistico, tra cui anche un nuovo ascensore di collegamento ai piani, una centrale termica e una cabina elettrica di trasformazione Mt/Bt.

“Nei piani terzo, quarto e quinto – aggiunge la direttrice delle Gallerie Estensi Martina Bagnoli – avremo nuovi spazi espositivi, laboratori didattici per tutte le età, la biblioteca di istituto, depositi visitabili e uffici portando a compimento tutte le dotazioni museotecniche e impiantistiche. Siamo grati al ministero della Cultura e al sindaco Muzzarelli per aver voluto sostenere l’espansione delle Gallerie Estensi che renderanno il nostro museo sempre più accogliente e multidisciplinare”.

Il cronoprogramma condiviso con il Ministero prevede l’aggiudicazione dei lavori entro l’anno e l’esecuzione nel corso del 2023 per concluderli nel primo trimestre del 2024.

“Questa iniziativa – spiega Paolo Cavicchioli, presidente di Fondazione di Modena - è da inserirsi in una visione integrata dell’intero complesso monumentale del Polo Sant’Agostino, che punta a mettere la cultura al centro del contesto cittadino. A muoverci è l’impegno a incentivare la costituzione di partenariati territoriali entro cui incontrarsi in un’ottica di collaborazione, generando azioni concrete in grado di produrre risultati importanti per la città”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter