Attualità
la notte giovane e sicura

Per spostarsi il sabato sera in luglio a Carpi torna “Taxi anch’io”

L'iniziativa offre a ragazze e ragazzi che possiedono la YoungERcard la possibilità di spostarsi in taxi nella notte tra sabato e domenica a prezzo concordato.

Per spostarsi il sabato sera in luglio a Carpi torna “Taxi anch’io”
Attualità Carpi e Bassa, 23 Maggio 2022 ore 11:41

Con i mezzi del Consorzio Radio Taxi di Modena i giovani potranno raggiungere pub, birrerie e locali notturni in autonomia, sicurezza e ad un costo adatto a tutte le tasche.

Dopo la pandemia torna “Taxi anch’io”

CARPI - Il Comune rifinanzia con 30mila euro il progetto “Taxi anch’io”, destinato ai giovani che la notte fra sabato e domenica scelgono di non usare auto private per spostarsi entro il territorio comunale.

Una corsa costerà quattro euro

Dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2024, fra le 22 del sabato e le 4 della domenica mattina, una corsa costerà quattro euro, indipendentemente dal tragitto e dal numero di passeggeri. Un servizio rivolto a chi, fra i 14 e i 29 anni, possiede la tessera gratuita “YoungER Card” (ottenibile sul sito www.youngercard.it) e chiama il numero dedicato della centrale taxi.

L'intervento economico del Comune

Il contributo del Comune a chi verrà individuato come gestore, per assicurare il servizio e garantire la tariffa fissa all’utenza, sarà nella misura forfetaria di 230€ a notte: erano 190 due anni fa, ma rincaro carburanti e inflazione hanno reso necessario l’aumento.

L'iniziativa partì nella primavera del 2009

“Taxi anch’io” fu attivato la prima volta nella primavera del 2009, è si era “fermato” nel marzo 2020, con l’esplosione della pandemia: è destinato in particolare a quanti vogliono raggiungere bar, birrerie e locali che prolungano il servizio nelle ore notturne. Nel biennio 2018-2019 la media era stata di cento corse al mese, cioè 20-25 chiamate ogni sabato notte.

Il progetto rientra negli interventi messi in atto dall’Amministrazione comunale per la “mobilità sostenibile” allo scopo di ridurre il traffico veicolare privato e salvaguardare così qualità dell'aria e risorse energetiche « nella convinzione – dice la delibera – che le azioni virtuose siano capaci di accrescere sempre più la coscienza ambientale, sicurezza stradale e sani stili di vita », come la realizzazione di una rete di piste ciclabili, il servizio di trasporto pubblico “Arianna”, il sistema a chiamata “Prontobus” con prenotazione telefonica, il noleggio gratuito di biciclette comunali “C’entro in bici”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter