Cronaca
solidarietà dopo il vile gesto

Aggressione in pieno volto per il sindaco Carlo Casari: denunciato l'aggressore

Il Presidente Tomei: "Ce ne accorgiamo ogni giorno di quanto la violenza faccia male al mondo, scatena odio, alimenta guerre, crea divisioni".

Aggressione in pieno volto per il sindaco Carlo Casari: denunciato l'aggressore
Cronaca Carpi e Bassa, 01 Aprile 2022 ore 16:05

Aggredito al volto il sindaco Casari, medicato al pronto soccorso. L'aggressore è stato allontanato e denunciato.

Sindaco aggredito in comune da un residente

SAN POSSIDONIO - Il sindaco Carlo Casari è stato colpito al volto con uno schiaffo da un residente. Il colpo gli ha provocato una ferita allo zigomo, per la quale è stato necessario recarsi  in pronto soccorso. L’aggressore, dopo aver compiuto il gesto, è stato allontanato dai presenti, e denunciato dai Carabinieri della stazione di Concordia s/S.

Il Sindaco, attraverso la pagina ufficiale del comune, ha condiviso un messaggio di ringraziamento rivolto a tutte le persone che, numerose, hanno mostrato vicinanza e affetto; ha poi rassicurato sulle sue condizioni di salute, specificando di non aver riportato conseguenze gravi in seguito all'aggressione.

Il messaggio di Alberto Calciolari

“Non esiste nessuna motivazione che possa giustificare quanto avvenuto all'interno del Municipio di San Possidonio. L'aggressione a un sindaco, a un pubblico amministratore che con rigore e serietà pone la sua opera a disposizione della comunità è inqualificabile. Colpire un sindaco equivale a colpire tutti i cittadini. A nome della Giunta e di tutti gli amministratori e dipendenti di UCMAN esprimo vicinanza e solidarietà all'amico Carlo Casari». Così il Presidente di UCMAN Alberto Calciolari.

La vicinanza del presidente della Provincia

Il presidente della Provincia Tomei: "Ho letto con sgomento la notizia dell'aggressione al sindaco di San Possidonio, Carlo Casari. Da amministratore so bene quanto impegno occorra per occuparsi, ogni giorno, del bene della propria comunità di cittadini e resto allibito leggendo quello che è accaduto.

Un cittadino ha il pieno diritto di esprimere il proprio pensiero, il proprio dissenso e non voglio entrare nel merito delle cause che hanno scatenato l'aggressore, ma il ricorso alla violenza, sia verbale che fisica, va condannato in ogni sua espressione e con ogni mezzo.

Ce ne accorgiamo ogni giorno di quanto la violenza faccia male al mondo, scatena odio, alimenta guerre, crea divisioni...
Auguro quindi a Carlo di rimettersi in forma presto e che questo delinquente paghi per il gravissimo gesto compiuto.
Avanti e non mollare, siamo tutti con te!"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter