Cronaca
i soccorsi

Escursionista soccorso dopo essere caduto in un fosso nel bosco a Roccapelago

L'allarme è scattato intorno alle 10 di giovedì mattina, quando è arrivata l'attivazione per la stazione del Saer monte Cimone

Escursionista soccorso dopo essere caduto in un fosso nel bosco a Roccapelago
Cronaca Appennino, 02 Dicembre 2022 ore 09:53

Un escursionista è stato soccorso dopo essere caduto in un fosso nel bosco nella frazione di Roccapelago.

Escursionista caduto in un fosso nel bosco

ROCCAPELAGO - Un uomo di Pievepelago, a seguito di una caduta, è scivolato in un fosso in una zona ripida e scoscesa, per cui è stato necessario l'intervento del Soccorso Alpino.

L'allarme è scattato intorno alle 10 di giovedì mattina, quando è arrivata l'attivazione per la stazione del Saer monte Cimone: un uomo di 53 anni, che si trovava in zona boschiva, era infatti caduto in un fosso riportando un trauma all'arto inferiore.

La chiamata dei soccorsi dai compagni di escursione

I compagni di escursione hanno attivati i soccorsi per cui, sul posto, è giunta una squadra via terra del Soccorso Alpino e del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Una volta raggiunto il punto impervio in cui si trovava l'uomo, i tecnici hanno organizzato l'evacuazione e il trasporto di questo per vie sicure: con l'ausilio di corde, e dell'attrezzatura idonea al recupero, una volta giunti sull'infortunato, lo hanno stabilizzato e posto su barella portantina per poi recuperarlo con tecniche alpinistiche.

Una volta recuperato, lo hanno trasportato in una zona sicura e comoda dove è atterrato EliPavullo per l'evacuazione in ospedale.

I sanitari dell'elisoccorso hanno valutato l'uomo che, successivamente, è stato trasportato all'ospedale di Pavullo. L'operazione si è conclusa dopo un paio di ore. Sul posto erano presenti anche i Vigili del Fuoco di Pavullo.

 

Seguici sui nostri canali