Cronaca
L'intervento dell'elicottero 118

Escursionisti in difficoltà sul crinale del Monte Giovo chiedono aiuto

Spaventati da un tratto molto pendente della discesa hanno deciso di chiamare il 118.

Cronaca Appennino, 28 Marzo 2022 ore 10:57

Tre escursionisti sono rimasti bloccati sul crinale del Monte Giovo (Appennino Modenese), nel comune di Pievepelago. Sul posto sono giunti i soccorsi con l'elicottero del 118 che li hanno recuperati con il verricello e trasportati alla piazzola eli di Pievepelago.

Messi in salvo escursionisti in difficoltà sul crinale del Monte Giovo

PIEVEPELAGO - E’ successo nel pomeriggio di venerdì 25 marzo intorno alle 16.20. Due ragazzi, uno di 35 anni residente nel comune di Valsamoggia, un altro di 34 residente a Bologna e una donna di 36 anni anch’essa residente a Bologna erano saliti sul crinale per fare un’escursione approfittando di queste belle giornate e della neve ancora presente in molti tratti.

Spaventati dalla discesa hanno chiesto aiuto

Per scendere hanno imboccato il sentiero CAI 525 ma, giunti in un tratto molto pendente, temendo di scivolare si sono bloccati e hanno deciso di chiedere aiuto al 118, specificando di non avere problemi di carattere sanitario.

Il recupero dei tre escursionisti

Escursionisti Monte Giovo chiedono aiuto

Sul posto viene inviata la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Monte Cimone e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di stanza all’Abetone. I tre vengono raggiunti dalle squadre territoriali che dopo una valutazione ambientale e di sicurezza; tenuto conto anche del loro elevato stress emotivo attivano l’elicottero 118 di Pavullo nel Frignano dotato di verricello con a bordo un Tecnico del CNSAS.

Recuperati con il verricello

Escursionisti Monte Giovo chiedono aiuto

Gli escursionisti, illesi, vengono recuperati con il verricello e trasportati alla piazzola eli di Pievepelago. Successivamente un mezzo fuoristrada del CNSAS li ha accompagnati alla loro macchina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter