Cronaca
l'intervento

Il soccorso Alpino più forte delle condizioni meteorologiche: doppio salvataggio in quota

Nonostante le terribili condizioni metereologiche le squadre di soccorso sono riusciti a trarre in salvo entrambi gli escursionisti.

Il soccorso Alpino più forte delle condizioni meteorologiche: doppio salvataggio in quota
Cronaca Appennino, 20 Aprile 2022 ore 11:28

I tecnici della stazione modenese del Soccorso Alpino sono stati impegnati in un doppio intervento di soccorso per aiutare due giovani escursionisti in difficoltà nei giorni scorsi.

Il Soccorso Alpino impegnato in due interventi

SERRAMAZZONI - Il primo soccorso è stato portato ad una giovane che, durante una camminata con un'amica non distante dalle Cascate del Bucamante, è scivolata riportando una dolorosa frattura ad un arto inferiore. Subito si sono mobilitate le squadre della stazione Monte Cimone del SAER, insieme ad EliPavullo.

Difficoltà sul posto

Purtroppo a causa del forte vento, l'elicottero è riuscito a sbarcare solo il tecnico di elisoccorso e medico, senza poter effettuare il recupero. La donna, una venticinquenne residente in provincia di Frosinone, è quindi stata imbarellata e trasportata dagli operatori del Soccorso Alpino fino alla strada carrabile, dove è stata affidata all'ambulanza e condotta all'ospedale di Baggiovara.

Un secondo incidente

Quasi contemporaneamente, un'altro allarme ha portato due squadre del Soccorso Alpino sulla parete nord del Monte Cimone: un alpinista residente in provincia di Ragusa di ventinove anni si è trovato in difficoltà mentre scendeva, ancorché perfettamente attrezzato, il sentiero sul versante nord della montagna.

I tecnici del SAER, insieme ad una squadra di Carabinieri, hanno raggiunto il giovane e, nonostante un violento temporale, lo hanno calato con le corde fino a Piancavallaro, dove è stato affidato ad un gatto delle nevi e riportato a valle incolume.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter