Cronaca
lieto fine

Rischia di soffocare in autostrada: salvata dalla Polizia

La donna si era fermata insieme alla famiglia in un'area di sosta per mangiare un boccone.

Rischia di soffocare in autostrada: salvata dalla Polizia
Cronaca Modena, 06 Giugno 2022 ore 10:36

MODENA - Provvidenziale è stato l’intervento di un equipaggio della Polizia di Stato nel salvare la vita ad una donna che si trovava in viaggio in autostrada e stava rischiando di rimanere soffocata.

Mangia un boccone in autostrada e rischia di soffocare

Una famiglia in viaggio in autostrada si è fermata presso l’area di servizio Secchia, in provincia di Modena, e una donna a bordo dell’auto ha rischiato di rimanere soffocata a causa di un boccone che le aveva occluso le vie respiratorie.

Il figlio è riuscito a farla uscire dall’auto, ma la donna si è accasciata al suolo, cianotica e priva di sensi, con enormi difficoltà respiratorie, con il corpo ancora parzialmente costretto dalle cinture di sicurezza.

L'intervento salvavita della Polizia di Stato

Un equipaggio della Polizia Stradale di Modena Nord, allarmato dalle richieste di aiuto dei familiari e presenti, è intervenuto immediatamente: in primo luogo, grazie al martelletto d’emergenza, l’ha liberata dalle cinture che ancora la costringevano, poi ha avviato le tecniche sanitarie salvavita da praticare in questi casi, praticando la manovra di Heimlich.

Così facendo, i poliziotti sono riusciti a liberare le vie respiratorie occluse della donna che, dopo alcuni minuti di apprensione, ha ripreso a respirare regolarmente.

L'arrivo del 118

Nel frattempo un’altra pattuglia aveva già allertato il servizio 118 che, pochi minuti dopo, è intervenuto sul posto. Il medico ha confermato che la manovra messa in atto dalla pattuglia è stata provvidenziale e ha consentito di salvare la vita alla donna.

Nei giorni scorsi, dopo le dimissioni dall’ospedale, i poliziotti di Modena Nord hanno voluto informarsi sulle condizioni della donna e hanno contattato i suoi familiari, che hanno ringraziato la Polizia di Stato per tutto quello che ha fatto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter