Cronaca
LA MACABRA SCOPERTA

Ritrovati dei resti umani in un sacco lungo il Tiepido a Torre Maina

Un passante si è accorto dell'involucro e ha avvisato i carabinieri.

Ritrovati dei resti umani in un sacco lungo il Tiepido a Torre Maina
Cronaca Appennino, 03 Aprile 2022 ore 17:42

Sono in corso indagini da parte degli investigatori modenesi dopo il ritrovamento di un sacco con all'interno alcune ossa, sull'argine del fiume Tiepido, nella frazione di Torre Maina nel territorio comunale di Maranello. Si parla di un teschio e diversi frammenti.

Il ritrovamento

Il sacco con il macabro contenuto è stato trovato da un passante che percorreva la ciclo pedonabile che corre tra l'Estense e il corso d'acqua; l'uomo ha avvisato immediatamente i carabinieri. Nelle vicinanze del sacchetto c'erano dei vestiti, apparentemente da donna, ma non è detto che siano riferibili ai resti umani recuperati. I carabinieri, intervenuti prontamente hanno delimitato la zona per i necessari rilievi.

torre maina

Le indagini

Ci sta lavorando alacremente il nucleo investigativo dell'Arma modenese e i resti sono stati affidati all'Istituto di Medicina legale, per le analisi e il tentativo di arrivare a un'identificazione che al momento ancora non c'è. Si inizierà ovviamente dalle denunce delle persone scomparse negli ultimi mesi. Secondo indiscrezioni, in attesa di conferma, non si esclude che il sacco possa essere sceso a valle nel fiume ingrossatosi con la pioggia di questi giorni.

Le persone scomparse in zona

Il primo pensiero va a Silvana Covili, la donna di 79 anni scomparsa misteriosamente e senza lasciare alcuna traccia dalla sua abitazione di Pavullo nel novembre scorso. Vane si rivelarono all'epoca le ricerche estese a tutto il comune del Frignano e senza esito anche le attività dei cani molecolari dei carabinieri che non fiutarono tracce di lei al di là del cancello di casa.  Nelle prime reazioni sui social c'è anche chi ha citato Alessandro Venturelli il giovane scomparso da casa a Sassuolo nel dicembre 2020. Nel momento in cui scriviamo non esiste alcun collegamento tra il ritrovamento dei resti umani e i casi della signora Covili e del giovane Alessandro. Anche i carabinieri di Reggio Emilia si sono attivati: l’unica persona scomparsa di sesso femminile negli ultimi tempi a Reggio e provincia è la 18enne pakistana Saman Abbas di Novellara.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter