Cronaca
Bivacchi e sbronze

Ubriachi fino a tarda notte: le proteste dei residenti di via Ganaceto a Modena

“Una situazione intollerabile", scrive in un comunicato Manuela Spaggiari Segretario provinciale Italia al Centro e Consigliere di Quartiere 1 Centro storico.

Ubriachi fino a tarda notte: le proteste dei residenti di via Ganaceto a Modena
Cronaca Modena, 07 Giugno 2022 ore 10:10

Apparentemente nulla è cambiato dopo l'episodio di molestie nei confronti di tre ragazzine minorenni; continua la vendita di alcolici fino a tarda notte e la presenza di uomini ubriachi sulle scalinate dell'Istituto Venturi .

La nota della Segretaria provinciale Italia al Centro

MODENA - “Una situazione intollerabile – scrive in un comunicato Manuela Spaggiari Segretario provinciale Italia al Centro e Consigliere di Quartiere 1 Centro storico -  che suona come una beffa dopo l'episodio accaduto il 2 giugno; il Sindaco Muzzarelli, peraltro anche assessore con delega alla sicurezza, quali risposte pensa di dare ai suoi cittadini residenti in via Ganaceto?

Ha già telefonato a Questore, Prefetto e Comandante della Municipale per organizzare più controlli e verifiche sulle attività commerciali? Ricordiamo inoltre – continua Spaggiari - che il regolamento di polizia locale prevede il divieto di consumo di bevande alcoliche su suolo pubblico, strumento nato per contrastare fenomeni come quelli presenti in zona. Tutto al momento tace, davvero un pessimo segnale, soprattutto dopo quello che è successo.

 In zona stazione centrale preoccupa la baby gang dei Daisan

Il Comune da troppo tempo non reagisce ai preoccupanti fenomeni di ordine pubblico che sono nati negli ultimi anni, soprattutto in zona stazione centrale, uno su tutti quello dei Daisan, la baby gang che sta imperversando in centro storico ma non solo, con la 'sede' proprio tra la Manifattura Tabacchi e i Giardini Pubblici; una zona importante anche per il turismo, vista la presenza di tanti alberghi; questo però sembra poco interessare al Sindaco e ai suoi assessori. Neanche dopo la grave violenza subita da due ragazzine si pensa di intervenire?”

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter